Ci sono 20 ospiti e 44 clienti online
"un mondo Solare e piano di Energia"

La caldaia a condensazione è l’alternativa più efficiente, affidabile e vantaggiosa alle tradizionali caldaie a gas.

Chaffoteaux conferma Leonardo energie come Master Partner anche per il 2017

La necessità di ridurre i consumi energetici e il relativo impatto ambientale è diventata sempre più pressante negli ultimi anni. Lo sviluppo e la ricerca di nuove tecnologie hanno dato un forte aiuto per il raggiungimento dei risultati. Inoltre la normativa europea è intervenuta a più riprese sull’argomento ponendo vincoli e limiti a più riprese. Dal 26 settembre 2015 le uniche caldaie ad essere messe in commercio sono quelle a condensazione che permettono di ottenere, in un tempo più rapido rispetto alle caldaie tradizionali, acqua calda per i comuni usi domestici con consumi molto contenuti.

Il principio di funzionamento di queste caldaie si basa sulla tecnologia della condensazione che recuperano anche il calore contenuto dal vapore acqueo, che altrimenti andrebbe perso. Ma queste caldaie devono rispondere a precisi requisiti di classificazione energetica imposti dalle direttive comunitarie. Per cui prima di procedere all’acquisto, è necessario farsi mostrare dal rivenditore l’etichetta energetica del prodotto, dalla quale è possibile risalire alle informazioni sui consumi di energia: ad esempio la classe energetica, la potenza, la rumorosità all’interno, il profilo della produzione di acqua calda sanitaria.

Come Funziona

Il principio di funzionamento delle caldaie a condensazione, è quello di sfruttare l’energia dei fumi di scarico, solitamente mandati all’esterno, catturandoli ancora caldi e facendoli condensare recuperandone l’energia. Questo processo di condensazione permette allo scambiatore di calore della caldaia di assorbire il calore latente nei gas di scarico utilizzandolo per preriscaldare l’acqua fredda di ritorno dal circuito di riscaldamento. Ciò permette che una minore quantità di combustibile serva per ottenere la giusta temperatura dell’acqua del circuito di riscaldamento. L’acqua riscaldata viene quindi immessa nel circuito di riscaldamento. Per far condensare (condensazione = passaggio da gas a liquido) il vapore dei fumi, le caldaie a condensazione sfruttano la temperatura dell’acqua di ritorno dall’impianto termico che è più fredda rispetto alla temperatura dell’acqua di mandata. I fumi vengono fatti passare in uno speciale scambiatore – condensatore che ha la funzione di sottrarre, tramite condensazione, il calore latente del vapore acqueo. Con questo metodo, la temperatura dei fumi raffreddati in uscita si mantiene allo stesso valore della temperatura di mandata (50-60 °C) , ben inferiore ai 140/160 °C dei generatori tradizionali ad alto rendimento o addirittura fino ai 200° per i tradizionali impianti a basso rendimento. Il blocco scambiatore primario è il blocco che svolge la funzione di trattenere il calore contenuto nei fumi di scarico; in esso questi fumi vengono fatti condensare, basandosi sul principio fisico secondo il quale il processo di condensazione emette calore (al contrario dell’evaporazione, che lo assorbe). Questa energia, detta “calore latente” e contenuta nel vapore acqueo, invece di essere dispersa insieme ai fumi di scarico rimane quindi all’interno della caldaia. Sotto si riporta la struttura funzionale di una caldaia a condensazione, percorso blu dell’acqua fredda, rosso dell’acqua riscaldata per condensazione.

video


2877

Progetti nel 2017


623

IMPIANTI FV


983292

Emissioni Co2 evitate


8150000

Kw prodotti


115

Consulenti Italia

Dal Progetto alla Realizzazione

Servizi che Offriamo

Dal Progetto alla Realizzazione dell'impianto. Grazie alle nostre squadre di tecnici coordinate dal nostro ufficio di ingegneria e sviluppo interno, siamo in grado di offrirvi soluzioni chiavi in mano.

Contatti

Milano C.so Italia 40
Tel.0240044104
Fax.0240320177

Collaborazioni

Orari Ufficio e Ingegneria

La nostra assistenza tecnica è attiva 24ore su 24 365gg anno

Orari Ufficio Amministrativo / Commerciale

Lunedi-Venerdi: 08.45-19.00

backoffice@leonardoenergie.it

Orari Ufficio Tecnico Area Ingegneria

Lunedi-Venerdi: 09.00-18.00

tecnico@leonardoenergie.it

© 2017 Leonardo Energie (c) Esco Engineering srl - tutti i marchi sono dei rispettivi proprietari -